23 Aprile 2016

Difesa personale femminile

Donna Protetta - difesa personale femminileDonna Protetta è un metodo di sicurezza e difesa personale creato per adattarsi esattamente alla fisicità, alla natura ed alle esigenze di sicurezza femminili e nato dalla presa di coscienza dei fondatori, istruttori di arti marziali, che le loro competenze potessero avere anche una valenza sociale e di supporto alla comunità.
Alla base del progetto è stata posta la sensibilizzazione: solo quando una donna è consapevole di essere una potenziale vittima di violenza potrà ridurre drasticamente le possibilità che ciò accada e riappropriarsi quindi della propria libertà. Essere consapevoli significa essere preparate.

Donna Protetta lavora in rete con i servizi sociali e gli sportelli antiviolenza del territorio e dal 2016 ha formato oltre 50 ragazze, alcune di queste avevano un passato di violenza alle spalle e, dopo l’esperienza di Donna Protetta, hanno iniziato un percorso psicologico o di recupero.

Donna Protetta  si propone di accrescere la sicurezza personale delle allieve e sviluppare in loro la corretta mentalità difensiva in un tempo ragionevolmente breve, sia insegnando le buone abitudini per una giusta sicurezza personale che introducendo quegli schemi difensivi di base che saranno utili in caso di necessità.

Il metodo Donna Protetta è costruito intorno alle necessità di sicurezza personale delle donne e lavora su tre livelli: la prevenzione, la difesa verbale e la difesa fisica.

PREVENZIONE:
  • riconoscere un potenziale rischio
  • comportamenti prudenti
  • analizzare le nostre paure
DIFESA VERBALE:
  • affrontare il confronto verbale
  • aspetti psicologici
  • linguaggio del corpo
DIFESA FISICA:
  • colpi semplici
  • armi occasionali
  • trovare una via di fuga